Video anno 2013


ANNO-2013

Inaugurata a Baghdad la Cittadella dei giovani promossa dalla Fondazione Giovanni Paolo II

Missioni. Nelle periferie del mondo – Puntata del 30 dicembre 2013
Maurizio Di Schino e Gabriella Facondo ci portano in “missione” nelle periferie del mondo per raccontare storie di sacerdoti, religiosi, laici che operano negli angoli più dimenticati del pianeta lacerati da guerra, fame, mortalità infantile e problemi sanitari. Nella puntata di lunedì 30 dicembre 2013 la testimonianza di Mons. Rodolfo Cetoloni (Frate Minore Francescano ), vescovo di Grosseto dal maggio 2013. Padre Rodolfo è appena rientrato da Baghdad (Iraq) dove, con la Fondazione Giovanni Paolo II, ha consegnato e inaugurato un oratorio legato alla Parrocchia della Cattedrale latina..


Dalla Terra Santa all’Aeroporto di Fiumicino: la Fondazione Giovanni Paolo II dona natività in legno

Il Terminal 1 ospita un presepe, dono della Fondazione Giovanni Paolo II, realizzato a mano in legno d’ulivo a Betlemme dalla Zacharia Brothers Factory, il laboratorio artigianale più famoso del mondo, secondo una tradizione che si tramanda di padre in figlio. Oggi, con una cerimonia presso il Terminal 1, è avvenuta le benedizione della preziosa natività alla presenza del Vescovo Giovannetti, Presidente della Fondazione Giovanni Paolo II che ha donato il presepe e del Direttore Commerciale di ADR, Fulvio Fassone.
Servizio di Pierluigi Vito per TG2000 del 12 dicembre 2013.



Come home for Christmas… Come to Bethlehem

8 of December 2013. A short Christmas orchestral flash mob took place in the Manger Square in Bethlehem- PALESTINE. After the Sunday Mass in a windy and rainy weather.
Idea & Producer: Nadeen H Baboun – CO Producer: John Paul II Foundation
Production: H2 Media Studios (Francis & Philip Hihi)


L’intervista. A tu per tu con… Renato Burigana

Nuovo appuntamento con la trasmissione “L’intervista. A tu per tu con…”. L’ospite della puntata è Renato Burigana, coordinatore del Comitato scientifico della Fondazione Giovanni Paolo II. Pubblicato il 6 dicembre 2013 dal consorzio Toscana link.


Italy-icon Una partita per Beit Hanina

3 dicembre 2013
Frati contro la popolazione di Beit Hanina. Non è il titolo di un episodio di cronaca nera, ma la composizione delle squadre che hanno inaugurato con un match calcistico il nuovo campo sportivo della parrocchia cattolica-latina di Beit Hanina, quartiere della Gerusalemme Est. Fondato con l’aiuto del Governo italiano e della Fondazione Giovanni Paolo II e grazie alla collaborazione essenziale della Custodia di Terra Santa, lo Youth Sport and Social Center di Beit Hanina è ormai da anni un punto di ritrovo per le famiglie del quartiere. In una zona a maggioranza araba musulmana, il quartiere di Beit Hanina rappresenta un caso particolare e forse unico, con una concentrazione di cristiani che raggiunge circa le 600 famiglie.

United-Kingdom-icon A match for Beit Hanina

3 December 2013
The friars versus the people of Beit Hanina. This is not the title of a crime show episode, but the composition of the teams that with a football match celebrated the opening the new sports field of the Latin Catholic parish of Beit Hanina, a neighborhood of East Jerusalem. Founded with the help of the Italian government, the John Paul II Foundation and the essential cooperation of the Custody of the Holy Land , the Youth Sports and Social Center in Beit Hanina has been a meeting place for families in the neighborhood for years. In a primarily Arab Muslim area, the Beit Hanina neighborhood is a special kind of place and perhaps the only one of its kin , with a Christian population of nearly 600 families.

Spain-Icon Un partido por Beit Hanina

3 Diciembre 2013
Frailes contra la población de Beit Hanina. No es el título de un episodio de novela policíaca, sino la composición de los equipos que han inaugurado con un partido de fútbol el nuevo campo deportivo de la parroquia católica latina de Beit Hanina, barrio de Jerusalén Este. Fundado con la ayuda del gobierno italiano y de la Fundación Juan Pablo II y gracias a la colaboración esencial de la Custodia de Tierra Santa, el Youth Sport and Social Center de Beit Hanina es actualmente y desde hace años un punto de encuentro para las familias del barrio. En una zona mayoritariamente árabe musulmana, el barrio de Beit Hanina representa un caso especial y tal vez único, con una concentración de cristianos que llega a las 600 familias.

Arabic-icon مباراة لأجل بيت حنينا

رهبان في مواجهة أبناء بيت حنينا.
هذا ليس عنوان لمرحلة من التاريخ الماضي الأسود، بل هي تشكيلة الفريقين اللذين افتتحا من خلال مباراة كرة القدم المركز الرياضي الجديد في رعية اللاتين في بيت حنينا، أحد أحياء القدس الشرقية.
تم تمويل المشروع من قبل الحكومة الإيطالية ومؤسسة يوحنا بولس الثاني وذلك بفضل تعاون حراسة الأراض المقدسة، ويشكل المركز الرياضي والمجتمعي في بيت حنينا نقطة تلاقي لعائلات المنطقة منذ سنوات عديدة.
في هذه المنطقة ذات الغالبية العربية الإسلامية، يمثل حي بيت حنينا قضية خاصة ولربما فريدة، من خلال وجود تمركز مسيحي قوامه حوالي ستمائة عائلة

France-icon Un match pour Beit Hanina

3 décembre 2013
Les frères contre les habitants de Beit Hanina. Il ne s’agit pas du titre d’un fait divers, mais de la composition des équipes qui se sont affrontées à l’occasion d’un match sur le nouveau terrain de sport de la paroisse latine de Beit Hanina, un quartier de Jérusalem-Est. Fondé avec l’aide du gouvernement italien et la Fondation Jean-Paul II, et grâce à la collaboration de la Custodie de Terre Sainte, le Centre sportif et social pour la jeunesse de Beit Hanina est depuis des années désormais un point de rencontre pour les familles du quartier. Dans une zone à majorité arabe et musulmane, le quartier de Beit Hanina représente un cas particulier et peut-être unique, avec une concentration de chrétiens particulièrement élevée, puisqu’on dénombre quelque 600 familles.

Portugal-flag-icon Uma partida por Beit Hanina

3 Dezembro 2013
Frades contra os moradores de Beit Hanina. Não é o título de um episódio de crônica negra, mas a composição dos times que inauguraram com uma partida de futebol o novo campo esportivo da paróquia católica-latina de Beit Hanina, bairro de Jerusalém Oriental. Fundada com a ajuda do Governo italiano e da Fundação João Paulo II e graças à colaboração da Custódia da Terra Santa, o Youth Sport and Social Center de Beit Hanina tem sido por anos um ponto de encontro para as famílias do bairro. Em uma área de maioria árabe muçulmana, o bairro de Beit Hanina é um caso especial e talvez único, com uma concentração de cristãos, que chega cerca de 600 famílias.


“I Papi in Terra Santa”: una pubblicazione a cinquant’anni dalla visita di Paolo VI

29 Novembre 2013.
– Il Papa in Terra Santa il 25 e 25 maggio 2014, secondo la CNN. Renato Burigana, della Fondazione Giovanni Paolo II: “Con lui ci sarà anche il Patriarca ortodosso Bartolomeo I”
– “I Papi in Terra Santa”: una pubblicazione a cinquant’anni dalla visita di Paolo VI.

Il notiziario settimanale “Terra Santa Link – Linea diretta con Gerusalemme” è il primo prodotto nato dal consorzio Toscana Link (TSD e TV Prato) e dall’agenzia multimediale di Toscana Oggi.


Convegno “Custodire l’umanità. Verso le periferie esistenziali”

Assisi, 29 novembre 2013
La vocazione del ‘custodire’ non riguarda soltanto i cristiani ma una ‘dimensione che precede‘ ogni convincimento laico o religioso ed ‘è semplicemente umana‘, riguarda ogni persona. Tutti siamo chiamati ad essere custodi del creato e a chinarci con amore materno e spirito paterno verso i più poveri e i più deboli, perché in loro si trova sempre il volto di Cristo. La profonda crisi di senso dell’uomo moderno e la perdurante cristi economica della società occidentale non rappresentano, infatti, un evento passeggero ma stanno caratterizzando fortemente l’epoca storica in cui viviamo.
Il desiderio di una umanità riscattata ci porta, oggi, verso le periferie esistenziali del mondo moderno, verso quei luoghi dell’anima dove ogni persona sperimenta la gioia e la sofferenza del vivere, nella speranza che l´umano, di fonte all’ascesa quasi inarrestabile della tecnica, ritorni al centro della riflessione e della convivenza sociale. Il Convegno Custodire l’umanità. Verso le periferie esistenziali, promosso in collaborazione con la Conferenza Episcopale Umbra, il 29 e 30 novembre presso il Teatro Lyrick ad Assisi.
servizio di Daniele Morini per TV2000.


Dar Canavati opens in Bethlehem, to become health education center

Tuesday, 26 November 2013
Dar Canavati “Canavati’s House” building, which was renovated in the cooperation with John Paul II Foundation and the Center for Cultural Heritage Preservation was opened in the city of Bethlehem to be used as health and education center by Italian Mercy Foundation, Father Ibrahim Faltas, head of the John Paul Foundation, told Palestine News Network (PNN).


Italy-icon A Betlemme la prima Misericordia di Terra Santa

26 Novembre 2013
Sarà questa la sede della prima Misericordia di Terra Santa. La più antica istituzione cristiana di soccorso e assistenza a chi è nel bisogno, nata a Firenze nel 1200, è ora presente anche a Betlemme. E sarà operativa, a partire da gennaio 2014, in una parte di questa antica casa di inizio Novecento, conosciuta come Casa Canawati, appositamente ristrutturata in collaborazione con la Fondazione Giovanni Paolo II.

United-Kingdom-icon The first Mercy Hospital in the Holy Land opened in Bethlehem

26th November 2013
This will be the headquarters of the first Mercy Hospital of the Holy Land. The oldest Christian institution to provide assistance to those in need that was begun in Florence in 1200 is now also present in Bethlehem. It will be operational starting January 2014, a portion of this ancient house from the early twentieth century, known as Casa Canawati, was especially restored in collaboration with the John Paul II Foundation.

Spain-Icon Inaugurada en Belén la primera Misericordia de Tierra Santa

26 Noviembre 2013
Esta será la sede de la primera Misericordia de Tierra Santa. La institución cristiana más antigua de socorro y asistencia a quien más lo necesita nació en Florencia en el siglo XIII, y ahora está presente también en Belén. Y estará en funcionamiento, a partir de enero de 2014, en una parte de esta antigua casa de principios del siglo XX, conocida como Casa Canawati, restaurada para este fin en colaboración con la Fundación Juan Pablo II.

Arabic-icon في بيت لحم، افتتاح أول فرع لمؤسسة “الرحمة” في الأرض المقدسة

هذا هو مقر أول فرع لمؤسسة “الرحمة” في الأرض المقدسة.
هي أقدم مؤسسة مسيحية لإغاثة وتقديم المساعدات للمحتاجين، ولدت في مدينة فلورنس عام ١٢٠٠، واليوم تفتح أول فرع لها في بيت لحم. حيث ستباشر أعمالها بدءا من شهر كانون الثاني ٢٠١٤، في جزء من هذا المبنى القديم الذين يعود إلى بداية القرن العشرين، هذا المبنى الذي عرف باسم دار قنواتي، تم ترميمه خصيصاً لهذا الغرض وذلك بالتعاون مع مؤسسة يوحنا بولس الثاني.

France-icon A Bethléem, la première Misericordia de Terre Sainte

26 novembre 2013
Ce sera le siège de la première Miséricordia de Terre Sainte. La plus ancienne institution chrétienne de secours et d’assistance à ceux qui sont dans le besoin, née à Florence en 1200, est désormais présente à Bethléem. Elle sera opérationnelle dès janvier 2014, dans une partie de cette maison du début du 20e, connue comme la Maison Canawati, réaménagée exprès, en collaboration avec la Fondation Jean-Paul II.

Portugal-flag-icon Em Belém, a primeira Misericórdia da Terra Santa

26 Novembro 2013
Esta será a sede da primeira Misericórdia da Terra Santa. A mais antiga instituição cristã de socorro e assistência aos necessitados, nasceu em Florença, em 1200, e agora também presente em Belém. Estará operacional a partir de janeiro de 2014, em uma parte desta antiga casa do início do século XX, conhecida como Casa Canawati, especialmente restaurada em colaboração com a Fundação João Paulo II.


Arabic-icon إيطاليا وفلسطين: بلدان قريبان من بعضهما

حدثان في مؤسسة يوحنا بولس الثاني في بيت لحم أكّدا على أنّ فلسطين وإيطاليا بلدان قريبان من بعضمها: الأول، عرض مجموعة أفلام عن المياه؛ والثاني، توزيع شهادات الخريجين في دورة اللغة الإيطالية


Italia e Palestina, due mondi vicini

4 novembre 2013. Si è svolta nei locali della Fondazione Giovanni Paolo II a Betlemme, la proiezione del film italiano “Pianeta Azzurro”, di Franco Piavoli, inserita nel festival del cinema euro – palestinese, volto a sensibilizzare al grave problema della scarsità dell’acqua. Al termine del film la consegna dei diplomi a dieci ragazzi palestinesi che hanno frequentato il corso d’italiano alla presenza del Console Generale, Davide La Cecilia e di Padre Ibrahim Faltas, presidente della Fondazione stessa.
Servizio di Francesca Sbanchi per Telepace Holy Land TV.


La Fondazione Giovanni Paolo II a fianco dell’Istituto Effetà Paolo VI

1 novembre 2013. Betlemme, la Fondazione Giovanni Paolo II a fianco dell’Istituto Effetà Paolo VI per i bambini non udenti. Servizio di Riccardo Ciccarelli per Terra Santa Link.


Giovanni Paolo II testimone di speranza

31 ottobre 2013
TSD dedica “Password” alla figura del Beato Giovanni Paolo II, a sei mesi dalla conclusione della causa di canonizzazione: Wojtyla sarà santo il prossimo 27 aprile, festa della Divina Misericordia, istituita nel 2000 proprio da Papa Wojtyla e legata alla figura di Santa Faustina Kowalska, religiosa polacca alla quale il Pontefice era profondamente devoto.
La rubrica quotidiana di approfondimento “Password” tratteggia i principali aspetti della figura del Papa polacco, emersi durante il convegno “Giovanni Paolo II: testimone di speranza”, che si è tenuto sabato 26 ottobre nella Cappella della Madonna del Conforto, nella Cattedrale di Arezzo. Ospite d’onore dell’incontro, promosso dalla Fondazione Giovanni Paolo II e dall’Associazione Res Magnae, è stato proprio il postulatore della causa di canonizzazione, mons. Slawomir Oder, che ha raccontato episodi ed aneddoti che hanno caratterizzato il Pontificato di Wojtyla, improntato alla speranza cristiana e alla fiducia nella Misericordia divina.
A cura di Beatrice Bertozzi. Riprese di Fabio Cappero e Paola Formelli. Una produzione TSD Comunicazioni.


Giovanni Paolo II testimone della speranza

La speranza cristiana e la fiducia nella misericordia divina. Ma anche la costante attività di conoscenza dell’uomo, quello che vive alle periferie geopolitiche del mondo. Il rapporto sereno e consapevole con la sofferenza e la morte, il valore del perdono, e la costante opera evangelizzatrice, con la scommessa delle Giornate Mondiali della Gioventù. Sono le tante sfaccettature del lungo pontificato di Papa Wojtyla, emerse dalla testimonianza di mons. Slawomir Oder, postulatore della Causa di Canonizzazione che si concluderà proprio tra sei mesi. L’occasione è stata il convegno “Giovanni Paolo II: testimone di speranza”, che si è tenuto sabato 26 ottobre nella Cappella della Madonna del Conforto, nella Cattedrale di Arezzo. A promuoverlo, la Fondazione Giovanni Paolo II e l’Associazione Res Magnae. Al tavolo dei relatori, a fianco di mons. Oder, i due presidenti: rispettivamente, mons. Luciano Giovannetti, Vescovo Emerito di Fiesole, e Marco Italiano.
In occasione del convegno è stata esposta la reliquia del Beato, incastonata nella riproduzione di quel lectionario che l’8 aprile 2005, il giorno dei funerali, si è aperto al vento di Piazza San Pietro. Tanti i fedeli che hanno preso parte all’iniziativa e hanno reso omaggio al Papa “testimone di speranza”.
Servizio di Beatrice Bertozzi. Riprese di Paola Formelli e Fabio Cappero.
TSD Notizie del 28 ottobre 2013.


Il postulatore della causa di beatificazione di Karol Wojtyla ad Arezzo

Il postulatore della causa di beatificazione di Karol Wojtyla sabato pomeriggio ad Arezzo per un incontro dedicato alla figura del Beato Giovanni Paolo II, promosso dalla Fondazione Giovanni Paolo II e dall’Associazione Res Magnae. Servizio di Luca Primavera su Tele San Domenico notizie del 23 ottobre 2013.


La Fondazione Giovanni Paolo II per i bambini del Libano

Terra Santa flash, 31 luglio 2013
“Basta che un bambino venga concepito perché sia titolare di diritti, meriti attenzioni e cure e qualcuno abbia il dovere di provvedervi.” Sono parole di Karol Wojtyla, parole che la Fondazione Giovanni Paolo II ha fatto proprie, intervenendo per riportare al più presto a scuola e ad una vita normale i bambini ed i ragazzi siriani e iracheni, cristiani e di altre fedi religiose, rifugiati in Libano e in Giordania, come spiega Renato Burigana, coordinatore del Comitato scientifico della Fondazione. Concretamente la Fondazione, con il contributo della Conferenza Episcopale Italiana, copre le spese delle rette scolastiche, dei sussidi necessari e del vitto; gli operatori assicurano ai bambini il trasporto dalle proprie case o dalle sistemazioni di fortuna a scuola, e li aiutano ad imparare il francese e l’inglese, usati negli istituti libanesi, attraverso corsi e insegnanti di sostegno.
Servizio di Riccardo Ciccarelli.


Un corso di webmaster per promuovere il marketing dell’artigianato locale

da Terra Santa Link – Linea diretta con Gerusalemme del 26 luglio 2013.
La Fondazione Giovanni Paolo II, con l’Associazione Pace per Gerusalemme, la Provincia di Trento ed il comune di Beit Jala hanno promosso un corso che ha come finalità lo sviluppo delle conoscenze, le abilità e le competenze necessarie a operare nell’ambito delle attività del marketing dell’artigianato locale, nelle imprese commerciali e nei servizi, attraverso lo sviluppo degli strumenti analitici e decisionali proprie del processo di marketing, integrando le conoscenze di tipo economico e sociale con le esigenze del mercato locale e internazionale. La valorizzazione del territorio attraverso una serie di prodotti locali che necessitano di essere promossi.


La Fondazione Giovanni Paolo II

Terra Santa Flash, 3 luglio 2013
La Fondazione Giovanni Paolo II per il dialogo, la cooperazione e lo sviluppo nasce dal lavoro decennale delle Diocesi di Fiesole e di Montepulciano – Chiusi – Pienza, in collaborazione con numerose altre Diocesi, istituzioni e realtà laiche e cattoliche, a favore dei Paesi del Medio Oriente e di altre zone del mondo svantaggiate. L’azione complessiva ha prodotto notevoli risultati, soprattutto in Israele, nei Territori dell’Autonomia Palestinese e in Libano con interventi non occasionali, ma mirati a creare le condizioni per percorsi di sviluppo e di crescita permanente. In Terra Santa, e in particolar modo a Gerusalemme e Betlemme la Fondazione ha operato nell’ambito sociale, nell’istruzione e nei servizi sanitari. L’intervista a mons. Luciano Giovannetti, presidente della Fondazione.
Servizio di Lorenzo Canali.
Riprese di Emanuele Meoni. A cura di Beatrice Bertozzi (TSD comunicazioni).


Beata Provvidenza

Giugno 2013
Il documentario dal titolo “BEATA PROVVIDENZA” è stato realizzato da RAI CINEMA, in collaborazione con Larcadarte e il Centro di Accoglienza Padre Nostro.
La proiezione, della durata di 52 minuti, evidenzia il ruolo del Centro ideato da 3P come strumento di supporto agli abitanti del quartiere che versavano in condizioni di disagio, con lo scopo di restituire ad essi un’esistenza dignitosa. Così cominciano le attività del Centro di Accoglienza Padre Nostro in favore di bambini, famiglie e anziani. A distanza di questi lunghi anni dalla morte di 3P, il Centro, oggi, prosegue nella stessa direzione indicata dal Beato Puglisi con il sostegno di volontari, psicologi, assistenti sociali, animatori e insegnanti.


Intervista al direttore della Caritas di Gerusalemme don Raed Abusahlia

Intervista al direttore della Caritas di Gerusalemme don Raed Abusahlia che lancia un appello: “Pellegrinaggi e gemellaggi per aiutare la Terra Santa”. Intervista di Riccardo Bigi, immagini di Marco Masini (Toscana Oggi media del 22 maggio 2013)


Excellence Award John Paul II 2013

Betlemme, 1 maggio 2013
Nell’anniversario della beatificazione di Papa Giovanni Paolo II, con il patrocinio di Sua Eccellenza Mons. Giuseppe Lazzarotto, Nunzio apostolico in Terra Santa, la Fondazione Giovanni Paolo II organizza la terza edizione del  “Excellence Award John Paul II”. In questa edizione il premio viene consegnato al Prof. Maurizio Oliviero, nel video le motivazioni del premio ed il discorso del Prof. Oliviero alla platea.


Concilio Vaticano II: il contributo dei vescovi toscani

Presentato a Firenze il libro di Renato e Riccardo Burigana “I Vescovi della Toscana al Concilio Vaticano II (Fondazione Giovanni Paolo II, Firenze 2012).
Servizio di Riccardo Bigi. Riprese di Emanuele Meoni. Interviste a:
– card. Francesco Coccopalmerio, Pontificio Consiglio testi legislativi
– Riccardo Burigana, direttore del Centro per l’ecumenismo in Italia
TSD Notizie dell’11 gennaio 2013.


Lascia un commento